Per assistenza ed informazioni199 24 05 85
Seguici su:

5 edifici più particolari d’Europa: ecco quali sono

5 edifici più particolari d’Europa: ecco quali sono 1 Luglio 2018
L’edilizia ha fatto passi da gigante e in Europa, nonché in Italia, si contano grandi opere che il resto del mondo ci invidia. Ecco 5 edifici più particolari del nostro Continente
Al mondo esistono edifici talmente straordinari che c’è da chiedersi come siano stati costruiti e progettati. Alcuni di questi sono in Europa e in Italia. Da “semplici” abitazioni a stazioni o strutture che contengono musei, centri commerciali, gallerie, uffici e tanto altro. 
Gli architetti che li hanno progettati sono dei veri e propri geni, ma da dove hanno tratto le idee? E come sono stati costruiti questi edifici?
Vediamo insieme quali sono gli edifici più particolari d’Europa.

5 edifici europei straordinari

A volte si rimane a bocca aperta davanti a costruzioni straordinarie e alcune sono molto vicine a noi. Scopriamo insieme in quale angolo d’Europa possiamo trovarle:

Bosco Verticale di Milano

Inaugurato nel 2014, il Bosco Verticale di Milano è composto da due torri situate nel Centro Direzionale di Milano, nei pressi del quartiere Isola. È stato progettato da Boeri Studio e la sua peculiarità è quella di ospitare circa 2000 presenze arboree, tra arbusti e alberi ad alto fusto. 
Il Bosco Verticale è il primo modello di edificio residenziale sostenibile, con la missione di riforestare la metropoli per la biodiversità urbana. Le torri sono di 110 e 76 metri d’altezza e contano in tutto 800 alberi, alcuni fino a 9 metri, 15.000 piante e 4.500 arbusti. 
Questo spettacolare edificio ha vinto il premio di grattacielo più bello e innovativo del mondo.

Stazione metro Toledo di Napoli

La stazione della metropolitana Toledo di Napoli è diventata in brevissimo tempo una vera e propria meta turistica e vincendo premi internazionali, come il “Public building of the Year” nel 2013.
Progettata dall’architetto catalano Oscar Tusquets Blanc è stata inaugurata nel 2012 ed è subito stata definita la stazione più bella d’Europa, meritatamente. Attraversando la stazione Toledo ci si sente come immersi sott’acqua grazie alla sua spettacolare scenografia dai toni del blu che richiama il mare napoletano.
Passate le scale mobili ci si trova in un luogo completamente diversi, dai colori nero e ocra e con i mosaici di William Kentridge che rappresentano eroi e miti del Mediterraneo.

Casa Batlló di Barcellona

L’artista che l’ha creata è il catalano Antoni Gaudì e Casa Batlló vanta di essere uno degli edifici più visitati della Spagna, dal 2005 Patrimonio dell’Umanità Unesco. 
La casa fu ultimata nel 1907 e costruita in stile liberty per l’aristocratico Josep Batlló. Si può definire certamente un’opera d’arte già solo dalla sua facciata ispirata al mare. Assolutamente da vedere. 

Krzywy Domek di Sopot, Polonia

Questo edificio si trova nella cittadina polacca di Sopot ed è conosciuta meglio come “la casa storta” o “casa ubriaca”. Al suo interno c’è un centro commerciale e alcuni ristoranti. 
È stata costruita nel 2004 da Szotynscy & Zaleski, ispirati da due artisti polacchi Jan Marcin Szancer e Jan Brzechwa. Ha una forma sgualcita ed è prettamente arrotondata e curva. È uno degli edifici più strani del nostro Continente.

The Banknote Building in Lituania

In Lituania esiste un edificio a forma di banconota gigante arrotolata. The Banknote Building è stato costruito nel 2008, contiene uffici e ha l’aspetto di un’antica banconota lituana dal valore di 1000 Litu. I progettisti hanno pensato di costruire le sue pareti con 4000 tessere di vetro smaltato che di sera danno uno spettacolo inimmaginabile di colori e forme.