Per assistenza ed informazioni199 24 05 85
Seguici su:

Direttore dei lavori nel cantiere edile: chi è e cosa fa

Direttore dei lavori nel cantiere edile: chi è e cosa fa 31 Agosto 2019

Come spesso abbiamo accennato, le figure che si aggirano in un cantiere edile sono davvero tante, tra queste anche il Direttore dei lavori. Ma chi è e cosa fa?

Il direttore dei lavori nel cantiere edile è una figura fondamentale scelta dal committente dell’opera, è ha il compito di assicurarsi che l’andamento del cantiere sia regolare. Il direttore dei lavori ha dei compiti di alta responsabilità, ma cosa fa nello specifico? Vediamolo insieme.

Chi è il direttore dei lavori

Nonostante abbia delle grosse responsabilità, il direttore dei lavori nel cantiere edile non deve essere per forza presente sul posto per tutto il tempo dei lavori, ma deve assicurare una presenza adeguata alla complessità dei suoi compiti. Tra questi, infatti, c’è quello di supervisionare l’andamento dei lavori, sia quantitativamente che qualitativamente, registrare gli avanzamenti e l’eventuale sospensione.

Quali sono i compiti del direttore dei lavori

I compiti del direttore dei lavori nel cantiere edile sono molteplici e complicati. Eccoli di seguito:

  • Denunciare al Comune di appartenenza l’apertura del cantiere e l’inizio dei lavori;
  • Verificare che i lavori siano svolti correttamente;
  • Controllare che le opere siano conformi al progetto;
  • Verificare la conformità normativa dei lavori;
  • Verificare la correttezza tecnica delle opere eseguite;
  • Verificare la correttezza degli atti contabili;
  • Vidimare le modifiche tecniche migliorative;
  • Scrivere verbali di riunione e ordini di servizio;
  • Curare la stesura dei rapporti audit di cantiere;
  • Rilasciare certificati di corretta posa in opera;
  • Ricevere relazioni e perizie.

Il direttore dei lavori, quindi, è il responsabile della corretta esecuzione dei lavori e ha il compito di sorvegliare il progetto a tutto tondo. Non è sempre presente in cantiere ma deve essere in grado di tenere tutto sotto controllo, impartendo anche per iscritto le disposizioni al capocantiere. Alla fine dei lavori, se tutto è andato per il verso giusto, il direttore dei lavori rilascia un certificato di corretta esecuzione e, se necessario, presenta al Comune la richiesta di rilascio agibilità.

Nel caso in cui nel cantiere venga commesso un abuso edilizio o vengano fatte lavorazioni che minano il progetto, il direttore dei lavori ha l’obbligo di segnalarlo in committenza, sospendendo immediatamente i lavori. Se, invece, non interviene potrebbe essere passabile di denuncia.