Per assistenza ed informazioni199 24 05 85
Seguici su:

Le regole per il contenimento del COVID-19 nei cantieri in Italia

Le regole per il contenimento del COVID-19 nei cantieri in Italia 13 Maggio 2020

L’avvio della fase 2 segna la lenta ripresa di gran parte delle attività e la riapertura dei cantieri. A seguito del lockdown, limitare una nuova ondata di contagi è la priorità assoluta ed il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha stilato una serie di regole specifiche da applicare in tutti i cantieri presenti su suolo nazionale: scopriamo quali sono.

Distanza di sicurezza e dispositivi di protezione individuale

Anche in cantiere è necessario rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro. Tutti gli operai devono necessariamente indossare gli strumenti di protezione individuale messi a disposizione durante le lavorazioni, che si rivelano di fondamentale importanza quando si svolgono lavori che non permettono di rispettare il distanziamento dagli altri.

I contatti con l’esterno

Le regole di distanziamento sociale vengono rispettate anche nei cantieri e i rapporti con gli operatori provenienti dell’esterno devono seguire regole specifiche. Nel caso di carico o scarico merci, l’autista del mezzo trasporto deve restare a bordo del veicolo e gli sarà vietato accedere ai locali comuni chiusi del cantiere. I servizi igienici dovranno essere differenziati tra quelli a disposizione degli operai del cantiere e quelli preposti per le figure provenienti dall’esterno. Qualora fosse previsto un servizio di trasporto degli operai è necessario che nei veicoli siano rispettate le distanze di sicurezza prevedendo un maggior numero di veicoli o effettuando più viaggi.

Pulizia degli spazi comuni e dei macchinari

È necessario garantire la sanificazione periodica degli spogliatoi e delle aree comuni del cantiere. In aggiunta vanno sanificati anche i macchinari. Anche il personale deve rispettare le norme igieniche soprattutto il basilare – ma continuo – lavaggio delle mani.

Gestione degli spazi comuni e contingentazione accessi

Si dovrà evitare ogni forma di assembramento e per ottenere questo vanno contingentati gli accessi alle aree comuni del cantiere, che dovranno essere continuamente ventilate. L’accesso dovrà avere tempi ridotti e anche sarà necessario rispettare la distanza di un metro tra le persone. Un’altra soluzione per evitare gli assembramenti sarà la turnazione tattica dei lavoratori e la riorganizzazione delle lavorazioni.

Controllo temperatura e accesso al cantiere

Tutto il personale, prima dell’accesso al cantiere, dovrà essere sottoposto al controllo della temperatura corporea: nel caso risultasse superiore a 37,5° C non potrà accedere al cantiere e sarà cura dell’operaio stesso isolarsi e mettersi in contatto col proprio medico. Tutte le norme di sicurezza anti COVID-19 dovranno essere chiaramente riportate attraverso cartelloni visibili.