Per assistenza ed informazioni199 24 05 85
Seguici su:

Operatore macchine movimento terra: chi è e cosa fa in un cantiere

Operatore macchine movimento terra: chi è e cosa fa in un cantiere 30 Settembre 2020

Tra le numerose figure presenti in cantiere, quella dell’operatore macchine movimento è sicuramente una delle più specializzate. Anche chiamato escavatorista, risulta un elemento fondamentale per quanto riguarda i lavori di costruzione e manutenzione di piccole e grandi opere.

Operatore macchine movimento terra, quali sono le sue responsabilità

Questa particolare figura vanta una formazione mirata all’utilizzo di diversi macchinari, tra cui gli escavatori, i bulldozer e le pale meccaniche. Il suo ruolo ruota interamente attorno alla macchina che utilizza. È sua responsabilità effettuare tutte le operazioni preliminari ai lavori di costruzione, partendo dalla manutenzione della macchina fino al sopralluogo sul luogo di scavo constatare l’assenza di tubazioni o cavi sotterranei. Fa parte delle responsabilità dell’operatore macchine movimento terra anche la segnalazione di guasti alle macchine ed effettuare piccoli interventi di riparazione ove possibile.

Cosa fa l’operatore macchine movimento terra

Il ruolo dell’operatore macchine movimento terra è molto delicato in quanto richiede l’utilizzo secondo le normative vigenti dei macchinari, nello specifico si occupa di:

  • Scavi e livellamento terreno su roccia o ghiaia;
  • Installazione di pali di fondazione nel terreno a supporto di edifici o ponti;
  • Posare e stendere il bitume per la realizzazione di manti stradali;
  • Scarico e spostamento di materiali;

Per poter svolgere al meglio queste mansioni, l’operatore macchine movimento terra vanta una formazione specifica per i macchinari di cui è richiesto l’utilizzo e ha un’ottima conoscenza di tutte le tecniche di scavo, oltre a competenze (anche di base) di meccanica per poter svolgere operazioni di manutenzione ordinaria delle macchine.