Per assistenza ed informazioni199 24 05 85
Seguici su:

Primo soccorso in cantiere: cosa c’è da sapere

Primo soccorso in cantiere: cosa c’è da sapere 14 Gennaio 2020

È fondamentale che chiunque lavori in un cantiere conosca bene le norme del primo soccorso. Vediamo insieme cosa c’è da sapere.

Quando avviene un incidente o un infortunio in un cantiere edile è fondamentale attivare la modalità di Primo Soccorso per prestare assistenza e aiuto alla vittima, in attesa dell’intervento del personale specializzato.

Una gestione corretta del primo soccorso, nelle primissime fasi di un’emergenza, può fare la differenza tra disabilità temporanea o permanente o, addirittura, tra la vita e la morte.

Vediamo cosa c’è da sapere in merito a questo delicato argomento.

In cosa consiste il Primo Soccorso

Il primo soccorso è un insieme di azioni e manovre che servono a tenere in vita l’infortunato e prevenire complicazioni, prima dell’arrivo dei professionisti. È importante che, in situazioni particolarmente pericolose, si sappia spiegare bene la situazione al 118, descrivendo l’accaduto con attenzione e precisione e fornendo il corretto indirizzo del cantiere in cui è richiesta l’ambulanza. Poi, è importante predisporre lo spazio atto all’accoglienza del mezzo di pronto soccorso, facilitandone il più possibile le manovre.

Gli obiettivi principali del primo soccorso sono:

  • riconoscere il prima possibile una situazione di emergenza;
  • valutare con attenzione le condizioni dell’infortunato;
  • allertare i soccorsi;
  • prestare i primi soccorsi con competenza, in attesa dei professionisti sanitari;
  • prevenire ulteriori danni all’infortunato.

Il primo soccorso ha un ruolo importantissimo nel sistema di gestione della salute e della sicurezza di un cantiere, per questo la normativa d.lgs. 81/2008 obbliga il datore di lavoro a formare e designare degli addetti che siano capaci di organizzare il piano d’emergenza.

I gruppi A, B e C: cosa sono?

Il Decreto del Ministero della Salute n. 388 del 15 luglio 2003, riguardo al Regolamento sul Pronto Soccorso Aziendale, ha classificato le aziende in tre gruppi, l’A, B e C, fissando per ciascuna di queste unità produttive l’organizzazione di pronto soccorso obbligatoria.

Per quanto concerne il settore edile, i gruppi sono definiti in questo modo:

  • Il gruppo A: i cantieri per lavori in sotterraneo, le imprese con oltre 5 lavoratori appartenenti ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a 4;
  • Il gruppo B: le imprese con 3 o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A;
  • Il gruppo C: le imprese con meno di 3 lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

Sono obbligatori i corsi di formazione degli operatori addetti al Primo Soccorso, che per il gruppo A avrà una durata di 16 ore, mentre per il gruppo B e C avrà una durata di 12 ore con un aggiornamento triennale.

Le cassette di Pronto Soccorso

In ogni cantiere è obbligatoria la presenza di tutti gli strumenti sanitari utili al Primo Soccorso, per prestare le prime cure all’infortunato, come la cassetta di pronto soccorso che va tenuta in un luogo ben raggiungibile e facilmente accessibile, conosciuto da tutti, ben pulito e riparato dalla polvere, mai chiuso a chiave e individuabile facilmente grazie ad una segnaletica appropriata.

In caso di inadempienza, sono previste responsabilità penali o amministrative a carico del datore di lavoro.

Il contenuto della cassetta di pronto soccorso dei gruppi A e B, prevede:

  • 5 paia di guanti sterili monouso
  • Visiera paraschizzi
  • 1 flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 1 litro
  • 3 flaconi di soluzione fisiologica (sodio cloruro – 0,9%) da 500 ml
  • 10 compresse di garza sterile 10 X 10 in buste singole
  • 2 compresse di garza sterile 18 X 40 in buste singole
  • 2 teli sterili monouso
  • 2 pinzette da medicazione sterili monouso
  • 1 confezione di rete elastica di misura media
  • 1 confezione di cotone idrofilo
  • 2 confezioni di cerotti di varie misure pronti all’uso
  • 2 rotoli di cerotto alto 2,5 cm
  • Un paio di forbici
  • 3 lacci emostatici
  • 2 pezzi di ghiaccio pronto uso
  • 2 sacchetti monouso per la raccolta di rifiuti sanitari
  • Termometro
  • Apparecchio per la misurazione della pressione arteriosa

 

Il contenuto della cassetta di primo soccorso e di tutti i veicoli aziendali del gruppo C sono:

  • 2 paia di guanti sterili monouso
  • 1 flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 125ml
  • 1 flacone di soluzione fisiologica (sodio cloruro – 0,9%) da 250 ml
  • 1 compressa di garza sterile 18 X 40 in buste singole
  • 3 compresse di garza sterile 10 X 10 in buste singole
  • Pinzetta da medicazione sterili monouso
  • 1 confezione di cotone idrofilo
  • 1 confezione di cerotti di varie misure pronti all’uso
  • 1 rotolo di cerotto alto 2,5 cm
  • 1 rotolo do benda orlata alta 10 cm
  • Un paio di forbici
  • Un laccio emostatico
  • Ghiaccio pronto uso
  • Sacchetto monouso per la raccolta di rifiuti sanitari
  • Istruzioni sul modo di usare il contenuto della cassetta di pronto soccorso.